Nuovo Servizio X-Archivio comunale

Archivio storico e di deposito

L’art. 30, comma 1 del Codice dei beni culturali e del paesaggio n. 42/2004 stabilisce che “Lo Stato, le regioni e gli altri enti pubblici territoriali e non […], hanno l'obbligo di garantire la sicurezza e la conservazione dei beni culturali di loro appartenenza”, in particolare di “[…] conservare i propri archivi nella loro organicità e di ordinarli, nonche' di inventariare i propri archivi storici, costituiti dai documenti relativi agli affari esauriti da oltre quaranta anni”, (comma 4).

Il Servizio di riordinamento e inventariazione dell’archivio comunale prevede:Archivio_comunale

sopralluoghi e stesura di progetti di riordino;
-  redazione dell’inventario e/o elenco di consistenza;
- proposta di scarto e relativa consulenza nella procedura di scarto (bozza di determina, intermediazione con la Soprintendenza archivistica, predisposizione del verbale di scarto e imballaggio del materiale selezionato da consegnare alla ditta autorizzata al ritiro);
- consulenza, supervisione e organizzazione di operazioni archivistiche annesse al trasferimento di documentazione dell’archivio storico e di deposito già riordinata da una sede di conservazione all’altra;
- formazione del personale.

 

Archivio corrente

La Redazione del manuale di gestione per la tenuta del protocollo informatico previsto dal Dpcm. 31 ottobre 2000 e dalla normativa per la gestione dei flussi documentali e degli archivi elettronici (Testo unico 445/2000 e Codice dell’amministrazione digitale 82/2005 con relative integrazioni, modifiche e aggiornamenti). Il servizio prevede:
- interviste di rilevazione documentale;
- censimento delle banche dati;
- redazione del manuale di gestione e dei suoi allegati.

Joomla SEF URLs by Artio